venerdì 21 settembre 2007

Farneticazioni notturne #2

E anche questa è andata. La mezzanotte è passata da qualche minuto, ho appena finito di lavare i piatti che avevo lasciato nel lavello dopo aver mangiato le pennette alle "cime di rapa".
Sono stanco.
Guardo quel letto come un maratoneta in crisi osserva la linea del traguardo. Tra un po' spegnerò il computer, mi toglierò i vestiti, sposterò tutte quelle cianfrusaglie dal letto, lo sistemerò un po' e mi ci distenderò, finalmente, sopra.
Domani sarà un'altra giornata da bollino rosso, ormai la terza consecutiva, ma forte dello slancio preso dopo la netta vittoria sull'"omino bianco" (bianco come sempre, ma meno bastardo di un tempo)spero di poter superare indenne anche questa.
L'ultimo pensiero, come spesso mi capita, lo rivolgo al passato, allo spensierato e "capellutissimo" passato. Alle scuole medie, quando con Gian Piero, Marco e Alessandro mi avvicinavo alla musica, quando sui banchi di scuola incidevamo i nostri nomi tra le frasi di jim morrison e di kurt cobain.

2 commenti:

Anonimo ha detto...

Oggi ho affrontato i miei demoni eli ho sconfitti.

P.S. tantolavaccanoncistànellapunto!

lucapensiero ha detto...

E bravo... io li ho incontrati ed evitati accuratamente, ma loro mi hanno visto, inseguito e quasi acciuffato. Per fortuna avevo lo spray urticante alla nduja... così li ho distratti ed ho approfittato della loro debolezza inchiappettandomeli da dietro!!! mitico!!!

P.S. ForsePeròNellaGrandePuntoSi

Slide show

lucapensiero scroll